Perché passare qualche giorno di relax in un residence in Maremma

Gli antichi hanno sempre trovato grande giovamento nel contatto con la natura. L’ambiente che ci circonda, infatti, è senza dubbio un regolatore dei nostri processi interiori e da qualche anno anche la tendenza in fatto di vacanza è sempre più orientata alla sostenibilità.

Anna e Marco: da Roma verso la Toscana. Storia di un weekend diverso…

Il nostro viaggio parte dal centro caotico di Roma. È una mattina di Venerdì come tante e Anna e Marco stanno caricando la macchina con due piccole valigie. Hanno deciso di passare un weekend in Toscana. In Maremma per l’esattezza. Capalbio? L’Argentario? No, per questa volta la mondanità la lasciano a casa e hanno deciso di andare poco più su. Nella Maremma Alta. Dicono sia fantastico come da un certo punto in poi, tra Lazio e Toscana, l’ambiente si modifichi immediatamente. Ecco che piano piano ci lasciamo alle spalle il “disordine” di un certo abusivismo e, percorrendo la E80, ci avviciniamo a Grosseto. Le dolci colline di Magliano in Toscana, il mare dell’Arcipelago e i campi di grano ancora verde accesso che si perdono a vista d’occhio. Passata Grosseto escono a Braccagni. Dalla vecchia Aurelia si prende verso Siena e dopo quattro chilometri eccoci in mezzo ad una campagna bellissima, fatta di macchia mediterranea, campi ben tenuti, profumi. Sulla sinistra, un viale alberato di pini li porta verso la Residenza Le Versegge. Dal caos di Roma al Paradiso di questa parte della Maremma. Missione compiuta in appena un’ora e cinquanta minuti

Dimenticate “Wall Street”. Siete arrivati a casa

La Residenza Le Versegge è di proprietà della famiglia fiorentina dei Guicciardini Corsi Salviati. Era un piccolo borgo inserito in una grande tenuta agricola, una fattoria ma anche una piccola scuola di campagna. Dalla fine dell’Ottocento vi passa un piccolo trenino che porta a Siena e per anni è stata una stazione di rifornimento dell’acqua per la locomotiva a vapore. È un luogo verdissimo e quindi tutto fa pensare che di acqua ve ne sia tanta. Il giardino che ci accoglie è ricco di essenze del luogo: la mortella, il teucrium, il cisto, l’escallonio, salvia e rosmarino. Profumi in abbondanza, colori, alti pini e un prato verdissimo. Questo luogo rallenta il ritmo cardiaco e ci riporta ad una dimensione umana dove scoprire che possiamo (dobbiamo) ogni tanto fermare il “motore”.

Residence in Maremma: il silenzio di una piccola casa

residenza maremmaCosa c’è di così speciale nella semplicità? Nel nostro residence in Maremma trovi uno charme che riassume in sé tradizione e praticità. Piccoli lussi da non sottovalutare come:

  • Otto alloggi ben arredati e confortevoli. Da un minimo di due posti letto con divano letto ad un massimo di 5 posti letto;
  • il grande giardino, la piscina, un piccolo centro benessere con piccola sauna e bagno di vapore;
  • una caffetteria dove la mattina scoprire tutta la qualità di una colazione fatta in casa, con torte e ciambelloni naturali e prodotti del territorio;
  • il ristorante Re Sugo, un delizioso ristorante di campagna dove mangiare pasta fatta a mano e piatti della cucina maremmana riveduti con fantasia e creatività.

Ad accogliere Anna e Marco è Ilaria Krismer che spiega loro la differenza che c’è tra questo Resort e un normale agriturismo. La Residenza Le Versegge non è un albergo, non sono appartamenti per vacanze e nemmeno una struttura rurale. Si adatta ad una vacanza dove ognuno sceglie l’accudimento necessario. Il “Fai da Te” classico, usando la cucina di ogni appartamento, oppure le coccole di una colazione all’aria aperta o di una cena a lume di candela. È il cliente che decide senza regole imposte la possibilità di avere quello che vuole, quando ne ha bisogno. Ideale per una coppia o per una famiglia…

A tavola con Re Sugo

Al ristorante c’è un quadro di Re Sugo della pittrice Patrizia Nalesso: è un baffuto signore di campagna con la corona in testa! In realtà è proprio Tommaso Guicciardini Corsi Salviati che, se libero da altri impegni di lavoro, troverete con lo Chèf Rey Guzman in cucina a sfornare profumi e sapori. Parliamo con lui e ci racconta della sua passione per la cucina. “È una passione tramandata in casa da una cuoca speciale che si chiamava Dunia e alla quale fanno capo tante ricette di famiglia”. A Le Versegge non poteva mancare un buon ristorante perché la cucina è una parte tanto importante quando si vive in un luogo. Anche stare bene a tavola vuol dire rallentare e predisporre i sensi verso sé stessi. È un regalo che dovremmo farci ogni giorno.

Cosa fare in questa parte della Maremma? Tutto

Anna e Marco chiedono ad Ilaria cosa fare in Maremma. La lista è lunga ma ecco alcune cose che li attirano e che faranno sicuramente:

  • Camminate organizzate nel bosco anche con guide specializzate;
  • Passeggiate a cavallo o in mountain bike;
  • Corsi ed esperienze – dal cuoio alla cesteria, dalla cucina al vino, alla Residenza potete scoprire un mondo di manualità e creativa evasione;
  • Cultura e arte. Ne abbiamo ovunque e basta scegliere un paese d’arte oppure un museo, uno scavo archeologico o un itinerario culturale per avere la giornata occupata dalla bellezza;
  • Sagre e feste paesane con alcuni eventi che vi faranno tornare indietro nel tempo;
  • Mare e montagna a voi la scelta;

L’idea di una piccola casa nella quale ritornare

Anna e Marco ritorneranno presto alla Residenza Le Versegge perché è come esserci sempre stati. “Ci sentiamo a casa e ci piace l’idea di un luogo così vicino al relax ma anche così lontano dalle abitudini – e aggiungono – ci piacerebbe tanto sposarsi in un luogo come questo”. Presto fatto perché a Le Versegge ogni cosa è possibile. Anche sposarsi in giardino è un sogno che si può realizzare davvero!